Il Piano Editoriale – Social Media Candies

Chi lavora con i social network sa bene che l’improvvisazione non è produttiva!
L’organizzazione è la parte più importante per svolgere un lavoro al meglio, specialmente quando ci si ritrova a gestire un numero importante di pagine.

E’ fondamentale, prima di tutto, scegliere uno stile per il profilo che andremo a curare che sia in linea con l’identità dell’azienda.

Ma come organizzare i contenuti da pubblicare durante il mese?

Creando un piano editoriale!
Il piano editoriale per i social è un documento in cui viene pianificata l’attività di una pagina mese per mese, in cui vengono inseriti:

  • data di pubblicazione
  • copy
  • hashtag
  • immagine

Non c’è soltanto un modo giusto per la sua creazione, ma ogni social media manager lo prepara sulla base delle proprie abitudini ed esigenze.

Io ad esempio, lavoro su Google Drive, in modo che posso avere il mio piano editoriale accessibile e modificabile in qualsiasi momento.

Come lo creo? Con le tabelle!

piano editoriale

 

All’interno delle caselle del calendario vado ad inserire il titolo del post, in modo da avere sempre una visione chiara e veloce di cosa c’è in programma.

Mentre nella tabella sottostante vado ad inserire tutte le informazioni relative al post, quindi copy, hashtag studiati e selezionati ed immagini, abbinate alla data di pubblicazione.

Un altro vantaggio di Google Drive è che il documento può essere condiviso con più persone, come ad esempio con chi deve approvarlo (che potrà andare ad inserire dei commenti per eventuali modifiche), e con il grafico (che andrà ad occuparsi delle immagini).

All’interno del documento, vado inoltre ad inserire una tabella in cui avrò una visione di come risulterà il feed di Instagram di quel mese, in modo da scegliere l’ordine di pubblicazione del contenuto anche in base a questo.

esempio di piano editoriale

 

Cosa ne pensate? Conoscevate già il piano editoriale?

Un bacio