Il Vintage

Salve a tutti. Oggi parliamo di Vintage!
Qualche mese fa ho seguito una lezione in Accademia dove abbiamo discusso su questo argomento e mi è piaciuto davvero tanto, per questo motivo voglio proporvi una serie di domande e risposte per capire meglio di cosa parliamo quando utilizziamo questo termine.

Cos’è il vintage? Quand’è che un capo può classificarsi come tale? 
Il termine “Vintage” deriva dall’ industria vinicola, riconduce al processo di invecchiamento che rende il vino migliore.
Per classificarsi come vintage il capo deve avere un minimo di 20 anni.
Quando il capo o l’oggetto non è della collezione in corso, fino a circa 5 collezioni di differenza, viene considerato vecchio.
Viene invece, considerato antico quando il capo o l’oggetto ha più di 100 anni.

mccalls_6755_front

Cos’è che rende il vintage così affascinante ai nostri occhi?
L’oggetto vintage, solitamente, viene considerato un oggetto di grande valore per due motivi principali:
1) I capi del passato venivano costruiti con un’eccellenza manifatturiera, cosa che con la sempre più potente industrializzazione si va perdendo.
2) Altro fattore importante è l’interesse per il riciclo. Specialmente in questo periodo infatti, si parla sempre più di amore per l’ambiente, il biologico e appunto il riciclo.

marilyn_monroe_how_to_marry_a_millionaire_56 (1)

Ma come si può portare qualcosa che andava di moda 20 anni fa?
La moda, ormai è così veloce che è come se rimanesse immobile. 
Le  mode vengono riproposte continuamente.
E’ infatti ormai difficile ricondurre un capo d’abbigliamento ad un’epoca precisa, se parliamo di capi abbastanza recenti.
Ciò che cambia nella moda attuale, più che le forme, sono i materiali.

828d539726cdb3d1810aa6d1fce6b49e

Come si rivisita un capo vintage?
Per rivisitare un capo vintage bisogna puntare sui materiali, sugli accessori e sui dettagli.
Una tendenza degli ultimi anni sul red carpet, è stata quella di indossare degli abiti vintage, riproponendoli, alcune volte, con accessori, trucco e acconciature di avanguardia. Il capo viene reso attuale appunto con l’utilizzo di questi dettagli.

     foto
La trasformazione del capo va fatta seguendo la nostra visione, il nostro gusto, ma anche tenendo conto delle tendenze attuali, i colori di stagione e i tessuti.
Per prima cosa bisogna disegnare una scheda tecnica del capo da rivisitare, in modo da poter avere una visione migliore della struttura e stabilire cosa vogliamo mantenere e cosa vogliamo modificare.

Se avete altre curiosità da pormi o da esporre commentate qui sotto.

Un bacio

1950s-usa-fridges-housewives-housewife-the-advertising-archives