Fashion Icon, Zoom 1 : Audrey Hepburn

Ciao ragazze 🙂 Oggi vi parlerò di una delle mie icone di moda preferite! Ma scommetto amatissima anche dalla maggior parte di voi, come si può non adorare la splendida Audrey?
Oltre ad essere bellissima aveva anche un grande cuore, infatti poco tempo dopo il suo ultimo film fu nominata ambasciatrice dell’ Unicef. Da quel momento si dedicò all’aiuto dei bambini dei paesi poveri del mondo.

«Una buona mescolanza di difetti». Così Audrey Hepburn definiva se stessa «Si guardava allo specchio e diceva di non capire perché gli altri la trovassero così bella. Lei pensava di avere il naso e i piedi troppo grossi, poco seno, e di essere troppo magra». Racconta suo figlio Luca.

tumblr_m59b6o4w8j1rrnekqo1_1280

Audrey, simbolo dell’eleganza, nacque il 4 maggio 1929 a Bruxelles da un banchiere inglese e da una baronessa olandese. Anche se di famiglia agiata, la sua infanzia fu scossa dalla seconda guerra mondiale durante la quale soffrì la fame ed ebbe problemi di salute. Si nutriva soltanto di bulbi di tulipani e si dice che la sua struttura fisica, così snella, si sia determinata proprio in questo periodo. Prima di dedicarsi al cinema studiò danza e si dedicò al teatro.
La bellissima attrice propone una moda sofisticata ma allo stesso tempo sbarazzina, lontana dalla sensualità di Marilyn. Ciò che infatti colpisce di lei è proprio la sua aria innocente, semplice e raffinata.
Per Audrey, una grande sfida fu recitare in “Colazione da Tiffany” , poichĂ© lei, riservata e introversa, si trova a dover interpretare una donna esuberante ed estroversa. Riesce però a superare brillantemente questo ostacolo, tanto che Holly Golightly, è considerata una delle figure piĂą incisive del cinema.
Fu proprio questo film, negli anni 60, a consacrare il Little Black Dress come un capo sinonimo di lusso ed eleganza, indispensabile per ogni donna.

BREAKFAST AT TIFFANY'S [US 1961] AUDREY HEPBURN

Grazie al film “Sabrina” si stringe un importantissimo sodalizio tra Audrey Hepburn e Hubert de Givenchy. L’incontro tra il couturier e l’attrice avviene per caso. Givenchy, infatti, riceve nel suo atelier la Hepburn “sbagliata”, la meno famosa.
“Credevo fosse Katharine, di cui ero fan. A quel tempo Audrey non era ancora molto conosciuta a Parigi. Mi chiese di disegnarle il guardaroba per Sabrina, io ero a metĂ  collezione, ma le mostrai alcuni modelli che sembravano tagliati per lei”, racconta Givenchy.
Da ora in avanti Givenchy creerà il guardaroba per la maggior parte dei film della Hepburn, ma anche per suo uso personale.
Nel 1957 Givenchy crea un profumo per l’attrice, “L’Interdit”, di cui ella fu testimonial.Diventa così la prima attrice a pubblicizzare un prodotto di profumeria. 

actress-audrey-hepburn-with-h-givenchy-vogue-conde-nast-publications

sabrina-1

Nel 1969 Audrey sposa uno psichiatra romano, Andrea Dotti. Da lui ha un figlio, Luca. Con il suo abito da sposa Audrey compie il primo, noto, gesto di generosità, chiedendo alle sorelle Fontana di regalarlo “alla più bella, povera, ragazza italiana che riuscirete a trovare”.

154755472-cdff8896-6b63-4c6e-a80b-214828011f00

Per quanto riguarda le caratteristiche del suo stile troviamo una grandissima semplicitĂ .
Un abbigliamento mascolino che però esalta la sua femminilità.
Utilizzava molto le scarpe basse, favorendo le ballerine e i mocassini.
Prediligeva grandi occhiali da sole modello “farfalla”, di moda negli anni 60.
Accessorio molto amato dall’attrice era il foulard, di cui acquistava diversi modelli durante i suoi viaggi, ella lo utilizzava non soltanto per uso estetico, ma anche per proteggere i capelli.
Per quanto riguarda il “beauty” , Audrey mantiene uno stile molto pulito, una sottile riga di eyeliner, rossetto neutro o aranciato e sopracciglia ben definite.
Altra caratteristica è la frangettina molto corta, portata con i capelli spesso legati.

Sabrina-audrey-hepburn-824943_1300_1629

17b892ec75a39e43c30415ce87047f8a

418536

Audrey Hepburn in una scena del film ''Vacanze romane''. ANSA / UFFICIO STAMPA PIAGGIO +++NO SALES - EDITORIAL USE ONLY+++

manteau-impermeable-assise-avec-foulard senza-titolo-7-copia

Spero che questo post vi sia piaciuto 🙂 Un bacio